giovedì 19 dicembre 2013

Canederli vegan saporitissimi per la Vigilia

Eccoli!!!!! Finalmente sono riuscita a fare i canederli che mi piacevano tantissimo quando ero onnivora:

e sono riuscita a fare anche l'effetto parmigiano con la mozzarisella grattuggiata..... :D
I canederli nascono dalla cucina povera e da una ricetta molto antica, erano fatti con il pane non più utilizzabile che in questo modo andava recuperato, quindi prima di diventare così esclusivi, come ai giorni nostri, erano un modo saporito di svuotare la dispensa e non buttare via nulla. Ed ecco i miei canederli:

Ingredienti:

1/2  kg di pane secco integrale
1/2 kg di spinaci
1 mozzarisella o stracchino veg
1 porro
1 cipolla
1 spicchio d’aglio 1/2 litro di latte di soya
sale
1 c noce moscata
pepe qb
olio qb
pan grattato qb
brodo vegetale qb

Mettete il pane, a cui avrete tolto la crosta, con il latte di soya fino a ottenere un composto morbido;
Fate appassire  la cipolla con il porro e l’aglio in olio, aggiungete il sale la noce moscata e il pepe.
Bollite gli spinaci e dopo averli scolati strizzateli facendogli perdere tutta l'acqua possibile.
Amalgamate gli spinaci strizzati con il pane e gli odori. Aggiungete la mozzarisella sbriciolata precedentemente e unite il pangrattato in modo che il composto risulti meno liquido.
Formate delle “palle” di 5 cm di diametro, passatele in altro pangrattato fatele cuocere nel brodo bollente per dieci minuti.
Sono buonissimi sia in brodo sia passati in padella con margarina vegetale (non idrogenata) buona o burro di soya e salvia. Ah dimenticavo, lasciate un pochino di mozzarisella che grattuggerete sopra un po' con la grattuggia fine e un po' con quella più grande e l'effetto parmigiano è fatto.....

Posta un commento