venerdì 4 luglio 2014

Anche gli onnivori possono!


E’ stata una sorpresa per me essere invitata a cena da onnivori che mi hanno preparato questa delizia:





Veramente buono, innovativo, con un equilibrio tra dolce e salato e verdure crude e cotte che rilasciando le loro essenze all’hamburger di soia, ben nascosto sotto questo letto di incredibili sapori, lo hanno “regalizzato” rendendolo veramente speciale!

Ingredienti:
1 hamburger di soia a testa
carote grattugiate
zucchine romanesche grattugiate
peperoni
fiori di zucchina
cipolla rossa di Tropea
rucola fresca
olive nere denocciolate
olio evo
sale
peperoncino

Mi sono fatta raccontare la ricetta perché è mia intenzione ripeterla ed ecco il procedimento.
Lavate e affettate a filetti i peperoni, pulite i fiori di zucchina e affettate la cipolla. In un tegame mettete dell’olio d’oliva con la cipolla rossa a sfrigolare. Appena si sarà caramellata rilasciando i suoi zuccheri aggiungete i fiori di zucchina tritati grossolanamente e mescolate insieme il tutto per qualche minuto prima di versare nel tegame i peperoni a filetti. Date una bella spadellata e aggiustate di sale e peperoncino a pioggia e fate andare per una decina di minuti, il tempo per amalgamare i sapori. Quattro ore prima del pranzo o della cena ponete gli hamburger in una teglia da forno, versate sopra le verdure cotte e quelle crude e un filo di olio. Lasciate riposare sino a una mezz’ora prima del pranzo. Infilate il tutto in forno e fate andare per una quindicina di minuti e prima di impiattare ricoprite con rucola fresca e olive nere. Buono e saporito e grazie ai miei amici onnivori per la bella idea che hanno realizzato per me.
Posta un commento